perchè essere massoni

libertà

La Libertà è autonomia, volontà incondizionata da vincoli, obblighi o limitazioni  dispotiche.
Art. 4 Costituzione :
“la Comunione Massonica Italiana, fatti propri gli antichi doveri, persegue la ricerca della Verità, propugna la tolleranza, il rispetto di sé e degli altri, la Libertà di ricerca e di pensiero”.
Art. 9 Costituzione :
“Il Libero Muratore rifiuta il dogmatismo e non accetta limiti alla ricerca della Verità”.

uguaglianza

L’ Uguaglianza è il principio secondo cui tutti gli Uomini posseggono pari dignità, valore ed importanza, senza distinzioni o privilegi. Ognuno è collegato con l’altro. Ognuno riconosce ciascuno come una parte di sé. Uguaglianza significa il rispetto e la stima per ogni forma di  coscienza, per il minerale, la pianta, l’animale e per ogni uomo. Tutto è ugualmente prezioso e significativo. Niente è senza valore e trascurabile. È il sentimento del senso di tutta la Creazione.

fratellanza

La Fratellanza è il sentimento d’Amicizia ed affetto che unisce persone accomunate da medesimi valori ed ideali. Essere Fratelli in Massoneria è una scelta liberamente assunta e perseguita, superando barriere di religione, di razza, di pensiero. Tale rapporto di Fratellanza è basato su fondamenta solide ed universali, quali la Tolleranza, la Solidarietà, l’affetto, l’amicizia, il sostegno Spirituale.
Il Libero Muratore deve avere tutte le qualità necessarie a professare i principi e conseguire il fine della Massoneria. Deve perciò conoscere e praticare la vera morale, che suppone la cognizione e l’esercizio dei doveri e dei diritti dell’uomo.

Egli deve esser giusto, umano, sincero e sopratutto benefico ad ogni genere di persone.

La virtù, che forma il carattere proprio del Libero Muratore, deve mirare principalmente al miglioramento non meno degli individui, che della specie umana. Quindi egli impiega tutti i mezzi per ottener sì gran fine.

I mezzi possono essere o di fortuna, o di talento. E gli uni e gli altri sono necessari a quest’uopo: ma tutti i Massoni devono essere ugualmente animati e diretti dai mezzi del cuore, i quali si riducono al più sincero amore degli uomini, che parimenti chiamasi carità.

Possono quindi i Frammassoni essere o ricchi, o istruiti, o gli uni e gli altri insieme, ma devono esser sempre ed assolutamente umani e caritatevoli. E per ciò assumon tra loro il titolo di Fratelli.

Statuti Generali della Franca Massoneria in Italia – 1806

Area Riservata

eventi e notizie

Massoneria da mare. Massoneria d’amare

Massoneria da mare. Massoneria d’amare

Un convegno sulla Massoneria e il mare, come quello che si terrà il 16 dicembre 2017 a Fermo, promosso dall'Associazione Culturale Anthropos, può  apparire singolare e strano, ma a ben vedere il mare, nei suoi significati mitici e archetipici, è uno degli elementi...

leggi tutto
Il guardiano della soglia

Il guardiano della soglia

L’ Associazione Culturale Anthropos, il Centro Studi Rosacroce e la GRan Loggia Druidica d’Italia hanno promosso, il 7 ottobre 2017, il convegno sul tema: Il Guardiano della Soglia.

leggi tutto
Il Settecento e la Massoneria

Il Settecento e la Massoneria

Nel Settecento nasce la cosiddetta Massoneria Moderna. In realtà le origini della Massoneria risalgono ad epoche antichissime ma nel Settecento avviene una trasformazione storica che ne segna profondamente il percorso.

leggi tutto